afasici papuasia | Folgore!

Folgore!

» modern days | 24 September 2009, 19:50 | ::

nonostante un paio di canali non più godibili perché finiti da qualche parte sulla terra digitale, uno non riesce a non rimanere stordito dal profluvio di retorica sugli eroi, i nostri ragazzi, la folgore, lo spirito di corpo, la democrazia, il burqa, la missione di pace. Stamattina pure gli autobus erano listati a lutto.

La guerra, che bellezza. La pulizia delle genti, la sola igiene del mondo, come diceva il mai tanto celebrato futurista. E continua a essere tale. Nelle forme che l’epoca richiede la guerra smaltisce i rifiuti che la società produce: l’altro giorno alcuni disoccupati afgani reclutati con la promessa di sessanta vergini si sono fatti saltare in aria uccidendo alcuni disoccupati del sud Italia reclutati con la promessa di televisori al plasma e macchine sportive.

Il lavoro manuale si sposta verso est, insieme alla manifattura, la disoccupazione di massa è la realtà con la quale si dovranno confrontare le prossime generazioni se non viene una rivoluzione seria e poi non so piu’ che minchia volevo dire qua. So’ pure passati tre anni.

commenti

Name
Email
http://
Message