afasici papuasia | pagherete tutto

pagherete tutto

» modern days | 26 February 2008, 17:41 | ::

il malore di Angelo R. e quello di Karl S.
il taglio di capelli di Taline E. e Saida Teresa M.
il capo spinto verso la tazza del water a Ester P.
lo strappo della mano di Giuseppe A.
le ustioni con sigaretta sul dorso del piede a Carlos Manuel O. , percosso tra l’altro sui genitali con un grosso salame.
le percosse con lo stesso grosso salame sul collo di Pedro S.
il malore di Katia L. per lo spruzzo in cella di spray urticante
il malore di Panagiotis S., cui verrà  riscontrata la rottura della milza
il pestaggio di Mohammed T., persona con arto artificiale
gli insulti a Massimiliano A., per la sua bassa statura
gli insulti razzisti a Francisco Alberto A. per il colore della sua pelle
le modalità  vessatorie della traduzione di David M. e Carlo C., che vengono legati insieme e le cui teste vengono fatte sbattere l’una contro l’altra
il malore di Stefan B. in seguito allo spruzzo di spray urticanti, lasciato con un camice verde da sala operatoria al freddo
il malore di Fabian H., che sviene in cella ove è costretto nella posizione vessatoria
l’etichettatura sulla guancia, a mo’ di marchio, per i ragazzi arrestati alla Diaz nel piazzale al momento dell’arrivo a Bolzaneto
la sofferenza di Anna Julia K. che a causa della rottura dei denti e della frattura della mascella non è neppure in grado di deglutire
il disagio di Jens H., che per il terrore non è riuscito a trattenere le sue deiezioni e al quale non è consentito di lavarsi
la particolare foggia del cappellino imposto a Thorsten H.: un cappellino rosso con la falce ed un pene al posto del martello, con cui è costretto a girare nel piazzale senza poterlo togliere

commenti

  1. sulla reale possibilità che i simpaticoni che si sono resi responsabili di queste barbarie ho molti dubbi (intendo su qualcosa che abbia un senso giuridco, che non sia coperto da indulto e soprattutto strumentalizato ad uso e consumo del politico di turno). Genova non ha i crismi di Norimberga eppure tratta di fatti analoghi. Ci rimane la consolazione che la legge, artificio con cui gli uomini modesti sostituiscono la giustizia sia, in buona parte, inutile almeno quanto le aspettative che crea. Come puoi notare il mio essere avvocato e la mia crisi di valori traggano energie dalle stesse fonti

    — ilpanda    7. March 2008, 02:33    #
Name
Email
http://
Message